IVA agevolata al 10%

jewndj

Per usufruire dell’IVA agevolata per la detrazione 55, non occorrono degli obblighi burocratici o degli adempimenti particolari, non va inviata nemmeno alcuna comunicazione ad enti istituzionali preposti e non è reso obbligatorio il pagamento tramite bonifico.

Gli interventi previsti per usufruire dell’IVA agevolata per la detrazione 55 riguardano lavori di restauro edilizio, risanamento conservativo e ristrutturazione degli edifici; l’aliquota pari al 10% dell’IVA per la detrazione 55 si applica per la prestazione di servizi da parte di aziende appaltatrici dei lavori che realizzeranno opere di restauro, risanamento e ristrutturazione.

L’IVA agevolata per la detrazione 55 riguarderà anche l’acquisto di beni materiali che saranno necessari per realizzare tali opere e si escludono da quest’agevolazione l’acquisto di materie prime e dei semilavorati; un capitolo a parte va dedicato ai così detti “beni finiti” che sarebbero quei beni che, facenti parte della costruzione di un edificio, mantengono la loro individualità.

Si pensi ad esempio a quei beni che, dopo un certo periodo di usura, non possono più essere riutilizzati e che quindi andranno sostituiti e non più usufruibili, come ad esempio un pavimento fatto di parquet; questi beni non faranno parte dell’agevolazione fiscale e non potranno godere dell’IVA agevolata per la detrazione 55.

Se invece si prendono in considerazione i beni come le caldaie, le porte, le finestre, i sanitari, ecc. questi sono appunto “beni finiti” riutilizzabili  che potranno godere dell’IVA per la detrazione 55; l’agevolazione fiscale verrà applicata sia se l’acquisto di tali beni verrà fatto dal committente e sia se, ad acquistare i materiali, sarà la ditta o il prestatore d’opera che compie tali lavori.

Detrazioni 65 articoli consigliati

Detrazioni fiscali 2015 ristrutturazioni Agevolazioni fiscali ristrutturazioni 2015: ecco come cambia la detrazione Irpef La legge di stabilità ha prorogato il bonus per le ristrutturazioni edilizie per tutto il 2015. Fino al 31 dicembre del prossimo anno sarà possibile continuare a usuf...
Bonus mobili 2013: quali sono i beni che ne possono fruire? Bonus mobili 2013: quali sono i beni che ne possono fruire? Quando parliamo di bonus mobili 2013, facciamo riferimento alla detrazione 50% che riguarda le spese affrontate dal 6 giugno al 31 dicembre 2013 inerenti l’acquisto di mobili nuovi e grand...
Detrazioni spese mediche: ecco cosa si può scaricare Come ci si deve muovere in merito a detrazioni spese mediche quando si compila il 730/2015? Ecco i principali sgravi Irpef  legati all'ambito medico, uno dei settori nei quali si concentrano alcune delle spese economicamente più importanti. Detraz...
Detrazioni condominio 2015: quali novità ci attendono? Detrazioni condominio 2015: quali sono le novità decisi con la Legge di Stabilità? Novità sul fronte delle norme che regolano la detrazione Irpef delle spese relative al recupero edilizio e al risparmio energetico affrontate del condominio. In ba...
Detrazione 65 schermature solari: è una soluzione possibile... Detrazione 65 schermature solari: è una soluzione possibile? Grazie alla conversione in legge del cosiddetto decreto legge Ecobonus, è stato attivato il bonus fiscale del 65 percento per gli interventi di miglioramento dell’efficienza energetica ...

Lascia un commento