Detrazione 50% fino al 2013

detrazione_50

Fino al 30 giugno 2013 potrete usufruire della detrazione fiscale  al 50% per le ristrutturazioni e per opere riguardanti il risparmio energetico del 55%.

Il 22  giugno 2012 è  entrato in vigore il Dl 22 giugno 2012 n.83 grazie al quale si potrà beneficiare di una più ampia incentivazione per quanto riguarda le ristrutturazioni degli edifici e le opere riguardanti il risparmi energetico.

Le detrazioni Irpef per le ristrutturazioni edilizie sono allo stato attuale del 50%, mentre  l’importo massimo detraibile per ogni unità abitativa arriva ora a 96.000 euro, fino al 30 giugno 2013, dopodiché si tornerà alla detrazione del  36%,.

Per quanto concerne invece il risparmio energetico la  detrazione attuale è  del 55% fino al 30 giugno 2013 , dopo, si riduce al 36%.

Per l’efficienza ed il risparmio energetico e gli interventi volti a questo scopo, soprattutto per quel che concerne impianti con fonti rinnovabili si prevede una proroga  di sei mesi della detrazione Irpef del 55%, fino al 30 giugno 2013.

E’ necessario però inviare in forma telematica entro 90 giorni dalla fine dei lavori, all’Enea, la  scheda informativa degli interventi realizzati e la  qualificazione energetica.

L’importo nella dichiarazione dei redditi deve essere indicato dall’anno seguente ed è detraibile in 10 rate per tutti i contribuenti.

I beneficiari del primo incentivo sono persone fisiche che possiedono un immobile, acquistato entro il 31 dicembre 2012.

Ricordiamo che sui  lavori e sui materiali  l’aliquota Iva è agevolata al 10%.

Per usufruire di tali benefici è necessario che nel Modello Unico e nel 730 siano indicati i dati catastali identificativi dell’immobile.

Ovviamente è anche necessario possedere gli altri documenti validi per l’attività edilizia, come la concessione edilizia DIA/SCIA ed altri documenti fondamentali come la dichiarazione dei redditi che deve dichiarare l’importo dall’anno seguente e va suddivisa in dieci anni, per chi ha un’età inferiore ai 75 anni, per chi supera la spoglia dei 75 anni 5 anni, e per chi ha ha più di 80 anni 3 anni.

Se volete trarre beneficio  della detrazione Irpef al 50%, le vostre spese di ristrutturazione dovranno  essere pagate all’impresa edilizia con bonifico bancario tracciabile in cui è necessario indicare:  il numero della partita IVA o il codice fiscale del beneficiario; il codice fiscale del destinatario della detrazione;  la causale del versamento.

Detrazioni 65 articoli consigliati

Detrazione affitto figlio erasmus Detrazione affitto figlio erasmus: cosa prevede la normativa? Molti di noi stanno compilando il modello 730 del 2013 relativo, e in tanti si chiedo se sia possibile compiere la detrazione spese per un figlio che sta studiando all’estero. Scopriamo ...
Detrazione 55 per pannelli solari termici È grazie alla legge Finanziaria del 2007, ovvero la numero 296 del 27/12/2006, che sono state introdotte le detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica del patrimonio immobiliare. La detrazione 55 interviene in questa percentuale sulla spe...
Perché sfruttare le detrazioni fiscali per il Natale 2013 Per questo natale sarà possibile regalare o regalarsi oggetti domestici a metà prezzo. Mi riferisco a quegli oggetti che godono di particolari detrazioni fiscali quali mobili o elettrodomestici. Una novità che consentirà a tutti i cittadini itali...
Detrazione 50 o 36 per le ristrutturazioni: facciamo chiarez... Facciamo chiarezza sulla detrazione 50 o 36 per cento sugli interventi edilizi. Le detrazioni per lavori di ristrutturazione edilizia godono del passaggio dal bonus del 36% al 50% fino al 30 giugno. Il tetto massimo di spesa è pari a 96mila euro. ...
Detrazione 36 cessione immobile Detrazione 36 cessione immobile: le disposizioni dell’agenzia delle entrate È possibile trasferire il diritto alle agevolazioni fiscali relative a interventi di ristrutturazione per un immobile acquistato o ereditato? Nella circolare n. 16/12 del...

Lascia un commento