Detrazione 50% fino al 2013

detrazione_50

Fino al 30 giugno 2013 potrete usufruire della detrazione fiscale  al 50% per le ristrutturazioni e per opere riguardanti il risparmio energetico del 55%.

Il 22  giugno 2012 è  entrato in vigore il Dl 22 giugno 2012 n.83 grazie al quale si potrà beneficiare di una più ampia incentivazione per quanto riguarda le ristrutturazioni degli edifici e le opere riguardanti il risparmi energetico.

Le detrazioni Irpef per le ristrutturazioni edilizie sono allo stato attuale del 50%, mentre  l’importo massimo detraibile per ogni unità abitativa arriva ora a 96.000 euro, fino al 30 giugno 2013, dopodiché si tornerà alla detrazione del  36%,.

Per quanto concerne invece il risparmio energetico la  detrazione attuale è  del 55% fino al 30 giugno 2013 , dopo, si riduce al 36%.

Per l’efficienza ed il risparmio energetico e gli interventi volti a questo scopo, soprattutto per quel che concerne impianti con fonti rinnovabili si prevede una proroga  di sei mesi della detrazione Irpef del 55%, fino al 30 giugno 2013.

E’ necessario però inviare in forma telematica entro 90 giorni dalla fine dei lavori, all’Enea, la  scheda informativa degli interventi realizzati e la  qualificazione energetica.

L’importo nella dichiarazione dei redditi deve essere indicato dall’anno seguente ed è detraibile in 10 rate per tutti i contribuenti.

I beneficiari del primo incentivo sono persone fisiche che possiedono un immobile, acquistato entro il 31 dicembre 2012.

Ricordiamo che sui  lavori e sui materiali  l’aliquota Iva è agevolata al 10%.

Per usufruire di tali benefici è necessario che nel Modello Unico e nel 730 siano indicati i dati catastali identificativi dell’immobile.

Ovviamente è anche necessario possedere gli altri documenti validi per l’attività edilizia, come la concessione edilizia DIA/SCIA ed altri documenti fondamentali come la dichiarazione dei redditi che deve dichiarare l’importo dall’anno seguente e va suddivisa in dieci anni, per chi ha un’età inferiore ai 75 anni, per chi supera la spoglia dei 75 anni 5 anni, e per chi ha ha più di 80 anni 3 anni.

Se volete trarre beneficio  della detrazione Irpef al 50%, le vostre spese di ristrutturazione dovranno  essere pagate all’impresa edilizia con bonifico bancario tracciabile in cui è necessario indicare:  il numero della partita IVA o il codice fiscale del beneficiario; il codice fiscale del destinatario della detrazione;  la causale del versamento.

Detrazioni 65 articoli consigliati

Detrazioni d’imposta: come completare il 730 precompilato Detrazioni d’imposta e 730: qualche chiarimento Una delle più grandi novità del 2015, dal punto di vista economico, consiste nel 730 precompilato. Per alcune categorie di lavoratori (dipendenti pubblici) la dichiarazione dei redditi sarà una pa...
Confronto detrazione 55 e Conto Termico: quale il più conve... Confronto detrazione 55 e Conto Termico: quali sono le principali differenze? in base a quanto disposto dalle autorità competenti, gli incentivi previsti dal Conto Termico non risultano cumulabili con le detrazioni 50, 55 o 36%, né con i titoli di ...
Domande detrazione 55: attivo il sito online Domande detrazione 55: è finalmente attivo il portale web. In base all’articolo 11 del decreto legge numero 83 del 22 giugno 2012, il cosiddetto “decreto sviluppo”, convertito nella legge n° 134 del 7 agosto 2012  (entrata in vigore il 12/08...
Detrazioni Renzi: quali le novità per il 2015? Detrazioni 80 euro, hanno fatto scuola. Quali novità ci attendono? Renzi con la mossa "detrazioni 80 euro" si è garantito un consenso popolare importante. Nonostante da molti sia stata criticato come demagogico o inutile, questo intervento è piac...
Caldaia a biomassa e detrazione 55%   Il Governo ha stabilito delle importanti detrazioni fiscali sulla riqualificazione energetica degli edifici e delle sue attrezzature destinate al riscaldamento come caldaie, stufe ed impianti di condizionamento. Nel caso particolare degli imp...

Lascia un commento