Detrazione 36%…. attenzione al bonifico!

hvh

 

Per quanto riguarda il bonifico per la detrazione 36%, l’Agenzia delle Entrate con la Risoluzione n. 55/E ha stabilito che se nella causale del bonifico per la detrazione 36 non vengono indicati i riferimenti normativi, il codice fiscale di chi dovrà beneficiare dell’agevolazione fiscale e il numero di partita IVA del soggetto che usufruirà dei bonus, la detrazione 36 decadrà immediatamente.

È importante anche sapere che sul bonifico per la detrazione 36 si applica una ritenuta d’acconto del 4% che spetterà alle banche o alle Poste che, se non hanno i riferimenti bancari giusti e dettagliati, non potranno applicare la ritenuta del 4% e quindi non potranno riconoscere la detrazione fiscale richiesta. Il rispetto di questi requisiti sarà importante per non incappare in spiacevoli inconvenienti ed avere brutte sorprese, non tutto è perduto però in questi casi visto che le Entrate danno la possibilità di rifare il bonifico con i giusti riferimenti.

Nella causale del bonifico per la detrazione 36 andranno indicati i dati esatti e la ripetizione del pagamento renderebbe detraibile la spesa sostenuta in relazione all’anno in cui è stato ripetuto il pagamento, nella dichiarazione dei redditi infatti andrà indicata la data in cui è stato ricompilato in maniera esatta il bonifico che avrà effetti non nell’anno in cui il bonifico era stato effettuato ma nella nuova data.

Ci sono già dei precedenti per i casi di incompletezza del bonifico per la detrazione 36 da parte di soggetti che non hanno indicato in maniera dettagliata i riferimenti nella causale, bisognerà dunque prestare molta attenzione per poter usufruire di questa importante agevolazione fiscale.

Potrebbero interessarti questi articoli:

  • Quando inviare la comunicazione alla ASL per la detrazione 36?Quando inviare la comunicazione alla ASL per la detrazione 36?Il soggetto che usufruisce dell’agevolazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie deve adempiere a vari obblighi burocratici e seguire il così detto iter amministrativo necessario per usufruire dei bonus fiscali messi a disposizione dal Governo; uno di questi è la comunicazione da inviare all’ASL con cui il contribuente informerà l’ente sanitario locale sull’inizio dei lavori. Il […]
  • Detrazione 36 e 50: annotazione in fatturaDetrazione 36 e 50: annotazione in fatturaDetrazione 36 e 50: annotazione in fattura. Per quanto attiene le modalità operative di pagamento delle spese per cui è prevista la detrazione Irpef 50 percento, l’Agenzia delle Entrate, grazie alla circolare 20/E/2011, estende la fruibilità del beneficio anche al contribuente che non è riportato né nella fattura, né nelle quietanze dei relativi bonifici. È tuttavia indispensabile […]
  • Box auto in legno: sgravi fiscali e rispetto per l’ambienteBox auto in legno: sgravi fiscali e rispetto per l’ambiente  Il rispetto per la natura e per l’ambiente è un fattore tenuto in considerazione specialmente negli ultimi tempi grazie alla scoperta delle energie rinnovabili e dello sfruttamento delle risorse ambientali sostenibili, parecchie aziende e imprese sul territorio italiano operano in questo senso progettando case e prefabbricati con materie prime a basso impatto ambientale e non […]
  • Come e quando effettuare la comunicazione all’Agenzia delle EntrateCome e quando effettuare la comunicazione all’Agenzia delle Entrate  L’Agenzia delle Entrate nella detrazione 36 è parte fondamentale per la richiesta dell’agevolazione fiscale, l’ente di riferimento deve recepire documentazioni e certificati che il contribuente dovrà attentamente compilare ed esibire nei modi e nei tempi stabiliti dalla legge; la documentazione necessaria da consegnare all’Agenzia delle Entrate per la detrazione 36 è necessaria […]

Lascia un commento