Come collocare al meglio un box doccia

box

 

Quando si costruisce un nuovo bagno o si ristruttura quello precedente, si deve di solito scegliere dove posizionare il nuovo box doccia o la nuova vasca da bagno acquistata; la scelta di come e dove posizionare il nuovo box doccia in questo caso è molto importante perché da qui si decideranno gli spazi interni da gestire nel nuovo bagno e, nella scelta della posizione del  box, si dovranno seguire determinate raccomandazioni.

Ad esempio una delle posizioni molto usate nell’ubicazione di un nuovo box doccia è quella dietro la porta d’ingresso, una volta posizionato il nuovo box si potrà dunque decidere di posare le tubature e le adduzioni per lo scarico dell’acqua.

Per posizionare il box però bisognerà prima installare un piatto doccia che di solito deve essere realizzato in ceramica o in vetroresina, la forma più usata di solito è quella quadrata con un lato che va da 70 a 90 cm e con un bordo alto circa 15 cm. Nell’installazione del piatto doccia si potranno scegliere varie posizioni come ad esempio quella  accostata ad una parete piana. In questo preciso caso si potranno creare due pareti laterali dato che il piatto verrà chiuso da un lato dal box e dall’altro dalla parete in muratura.

I lavori di ristrutturazione di un bagno e le spese sostenute per la costruzione di un nuovo box doccia potranno essere recuperate in parte grazie alla detrazione 50 sui box doccia; la detrazione 50 sui box doccia   fa parte del nuovo pacchetto di bonus fiscali istituito dal Governo che farà recuperare le spese sostenute per la ristrutturazione o la costruzione di un nuovo bagno. La detrazione 50 sui box doccia comprende anche questa categoria particolare di interventi di ristrutturazione edilizia messa in atto dal Governo.

 

Detrazioni 65 articoli consigliati

Detrazione del 50% per ristrutturazioni e risparmio energeti...   Il settore dell’edilizia sembra essere ancora la parte trainante dell’economia italiana, costruire case ed immobili rappresenta per il nostro paese una fonte di guadagno e accresce la ricchezza del nostro PIL, con conseguente arricchiment...
Bonus mobili 2013: esteso anche per l’inquilino Bonus mobili 2013: esteso anche per l’inquilino. Il noto bonus mobili 2013 non interessa solo il proprietario dell’immobili ma anche il potenziale inquilino, purché sia quest’ultimo a far fronte agli oneri economici inerenti la ristrutturazion...
Cosa cambia con la detrazione 65 risparmio energetico? Cosa cambia con la detrazione 65 risparmio energetico? Gli interventi di risparmio energetico potranno godere della nuova detrazione irpef 65%, un valore che rilegge il precedente 55% fino a fine anno. Rinnovato inoltre il bonus 50 per le operazioni ...
Detrazioni fiscali dal 55 al 65% su edifici privati e condom... L'ultima novità varata dal governo Letta che rientra nella Legge di Stabilità riguarda l'innalzamento della detrazioni fiscali dal 55 al 65%. Anche lo stesso termine è stato prorogato a fine anno per quanto riguarda i singoli immobili e a Giugno 2...
Proroga detrazione 55 2012 Se sei qui è perchè ti interessa della proroga delle detrazioni fiscali 55% per gli interventi sulla tua casa. E' arrivata nella giornata di ieri la proroga per tre anni della detrazione fiscale del 55% sugli interventi di riqualificazione energ...

Lascia un commento