Abolizione del costo della manodopera in fattura

desbhgsd b

Il D.L. n. 70/2011 ha abolito l’obbligo di indicare nella fattura per la detrazione 55, il costo della manodopera sostenuta per i lavori di riqualificazione energetica degli edifici; questa condizione, resa necessaria per usufruire della detrazione 36 e per l’applicazione dell’IVA agevolata al 10%, è stata estesa anche per l’agevolazione fiscale del 55%.

L’Agenzia delle Entrate infatti, con la circolare 1° Giugno 2012 n. 19/E, ha stabilito che la soppressione di tale condizione da indicare in fattura per la detrazione 55, riguarderà anche le spese sostenute per i lavori effettuati nel 2011, ma prima del 14 Maggio; anche per i costi sostenuti negli anni precedenti si osserverà tale condizione ed andrà a riguardare sia le agevolazioni fiscali del 36% che per quelle del 55%.

Questa nuova introduzione normativa è importante visto che prima, per l’inosservanza del costo di manodopera indicata in fattura per la detrazione 55, decadeva l’agevolazione fiscale e rendeva nullo il beneficio da parte del contribuente.

L’Agenzia delle Entrate ha fatto inoltre sapere che la separata indicazione del costo della manodopera in fattura riguardante la detrazione 55, non è richiesta nemmeno per quegli interventi tecnicamente chiamati agevolabili e che sono stabiliti nel nuovo articolo 16-bis del TUIR.

Ricapitolando, l’obbligo di indicazione del costo di manodopera in fattura per la detrazione 55 si ritiene soppresso dalla data del 14 Maggio 2011, giorno in cui è entrata in vigore l’attuale norma e che, secondo il principio del “favor rei”, nessun contribuente può essere assoggettato a sanzioni pecuniarie per una “legge posteriore” che non costituisce nessuna violazione.

Potrebbero interessarti questi articoli:

  • Calcolo della detrazione IRPEF per il lavoratore dipendenteCalcolo della detrazione IRPEF per il lavoratore dipendentePer determinare la detrazione IRPEF spettante al lavoratore dipendente si dovrà tener conto del tipo di reddito percepito dalla persona fisica, dal suo ammontare complessivo e in alcuni casi del numero delle giornate lavorative svolte. La detrazione IRPEF per il lavoratore dipendente decrescerà all’aumentare del suo reddito fino ad annullarsi totalmente se si supererà un ammontare […]
  • Procedura per ottenere la detrazione del 50 % 2012Procedura per ottenere la detrazione del 50 % 2012  Per ottenere l’agevolazione fiscale che il Governo Italiano ha stabilito per tutte le opere di ristrutturazione immobiliare basterà seguire una procedura che consentirà di ottenere la detrazione del 50 %  dell’anno 2012 valevole anche per quelle relative al 36 e al 55%.  Per poter beneficiare dunque della detrazione 50 2012, le spese dovranno essere pagate con bonifico così […]
  • Detrazione fiscale degli interessi passivi sul mutuo della prima casaDetrazione fiscale degli interessi passivi sul mutuo della prima casa  Per l’acquisto della prima casa è necessario stipulare un mutuo, i costi e gli oneri derivanti da questo mutuo sono spesso insostenibili e scoraggiano molti dei quali vogliono acquistare un immobile come propria abitazione principale; per ovviare a quest’annoso problema però il Fisco Italiano concede delle agevolazioni ai tanti mutuatari che possono essere tradotte in […]
  • Novità detrazione 65 ristrutturazioni antisismicheNovità detrazione 65 ristrutturazioni antisismicheNovità detrazione 65 ristrutturazioni antisismiche, quali sono gli ultimi aggiornamenti? Le zone soggette a una significativa esposizione sismica potranno beneficiare in misura maggiore del recente Decreto sui bonus edilizi, ormai già approvato in modo definitivo. In base a quanto annunciato dalla Commissione Ambiente di Camera e Senato, le ultime novità riguardano in modo diretto i […]

Lascia un commento